Sento spesso parlare del lavoro come di qualcosa che ti deve servire unicamente per vivere e per cui non bisogna vivere.

Come qualcosa dove meno fai e meglio stai, l'importante è la busta paga a fine mese.

Tutto questo mi fa' pensare ad una situazione in cui per 5 giorni su 7, 8 ore su 14 (che mediamente si passano svegli), uno non debba fare altro che sentirsi intrappolato, come in una morsa che lo terrà così per tutta la vita, dove ogni singolo minuto lo si passa a pensare a quando si uscirà dal lavoro.

A me sinceramente tutto questo non piace.

Sono uno di quelli che se deve lavorare 8 ore al giorno, ne lavora 10 e se uno ci pensa bene, la maggiorparte del tempo vissuto di questa vita, lo si passa sul luogo di lavoro. Che lavori 8 o 10 ore o anche piu'.

Il lavoro deve piacermi. Il lavoro non deve pesarmi.

Vorrei poter fare qualcosa che mi renda orgoglioso. Qualcosa per cui sentirmi fiero.

Vorrei poter fare qualcosa che mi stimoli quotidianamente. Qualcosa che mi ponga sfide continue.

Non voglio stare a marcire sul posto di lavoro, ma voglio viverlo fino in fondo.

0 commenti:

Posta un commento

Visualizzazioni totali